Wedding tour in Italy - episodio 4

Roma; sposarsi nella città eterna, nelle location lasciate dalla storia, nelle ville, sui Colli, scendendo sino al mare.

"Roma è un grande museo, un salotto da attraversare in punta di piedi”  - Alberto Sordi 

E Roma è anche la destinazione di questo appuntamento con Wedding Tour in Italy!

Non è stato semplice per me e Mauro definire un itinerario ed abbiamo quindi lasciato che la diretta trovasse il suo percorso, muovendosi tra la Roma imperiale e quella Barocca, tra i palazzi rinascimentali e le immagini de La Dolce Vita.

Così ci siamo trovati a sorseggiare un aperitivo al tramonto nella Loggia dei Cavalieri di Rodi e di Malta, con splendida vista sui Fori Imperiali, per poi Salire al Campidoglio, dove l’Ufficiale Civile di Roma accoglie i futuri sposi per celebrare il matrimonio civile. Siamo passati dalle proporzioni armoniche del Chiostro del Bramante alla quintessenza del barocco romano di Galleria del Cardinale. Passaggi veloci, che ricordano molto i sopralluoghi serrati nelle nostre agende di wedding planner quando siamo alla ricerca della location perfetta in luoghi ancora non percorsi. E poi via ancora sopra i tetti, sorvolando i terrazzi con i vasi fioriti sulle ringhiere, verso i belvedere più esclusivi della città eterna.

Quando guardi Roma dall’alto, non smetteresti mai di guardarla…come quando da bambina tenevi tra le mani uno di quei souvenir con la città dentro ad una sfera e con un leggero movimento delle mani facevi nevicare…e rimanevi incantata ad osservare quella magia.

La bambina è cresciuta ma lo sguardo incantato è rimasto: Roma è lì che sembra di poterla toccare, si accendono le luci ed è polvere di stelle che avvolge gli sposi nel loro ballo.

Siamo a Villa Miani, un elegante edificio neoclassico costruito nel 1837 dalla “Società di Monte Mario” per i Conti Miani sulla Collina di Monte Mario.

Questa stupenda dimora umbertina è immersa nel verde di un giardino curatissimo ed offre un panorama mozzafiato su Roma, quasi a sfiorare la Cupola di San Pietro. Si raggiunge attraverso la strada privata che per circa 1 km attraversa un parco secolare, è un punto di riferimento privilegiato per l’organizzazione di ricevimenti.

Oltre all’indiscussa bellezza, organizzare il proprio matrimonio in Villa Miani significa avere a propria disposizione ampi ed eleganti saloni, tra i quali il Salone delle Feste, in grado di ospitare cinquecento persone, ideali per ricevimenti con grandi numeri e per matrimoni invernali. Per chi ama invece il matrimonio en plain air, il confortevole patio e l’ampio giardino rappresentano una soluzione di grande unicità vista la posizione esclusiva. Se si desidera un’atmosfera più intima, le rive del laghetto circondato dal verde sono la risposta ideale.

La grande professionalità e disponibilità della Signora Ottaviani e del suo team rende possibile l’organizzazione di matrimoni esclusivi e di grande pregio, capaci di unire eleganza e mondanità.

 

Cambiamo prospettiva ma manteniamo la magia e siamo a Villa Aurelia.

Di proprietà dell’American Academy in Rome, ha assunto dall’epoca della costruzione via, via diverse denominazioni e precisamente, nell’ordine, quella di Villa Farnese, Villa Borbone, Villa Giraud, Villa Savorelli, Villa Heyland, dai nomi dei diversi proprietari succedutesi nel tempo. La Villa fu edificata dal Cardinal Girolamo Farnese (1599 – 1668) alla sommità del Gianicolo, lungo le mura Aureliane, in prossimità di Porta S.Pancrazio e della Vigna Farnese in cui Paolo III aveva a sua volta posseduto un’ abitazione.

Per chi ama sorprendere, Villa Aurelia è la location perfetta nel cuore di Roma.

L’ospite viene accolto dalla grande eleganza del viale di ingresso, che conduce al Giardino dei Limoni, con alle spalle la sontuosa facciata della villa. Un piccolo passaggio e lo sguardo si apre sull’intera città dalla terrazza panoramica. 

Dalla grande Sala Aurelia, il passaggio nelle diverse sale è una scoperta continua fino ad arrivare ai meravigliosi Salone degli Affreschi e Sala Della Musica: con i loro ori, i lampadari e le ampie finestre sulla città che paiono quadri dipinti.

Anche il parco si rivela agli ospiti poco alla volta: dal Giardino dei Limoni si accede al giardino all’italiana e passando da un romantico tunnel di verde ci si trova di fronte ad un piccolo cancello in ferro battuto che cela il romanticissimo Giardino Segreto.

L’accoglienza della Signora Paola ti fa sentire a casa e l’animo romantico di Villa Aurelia accompagna la giornata del matrimonio con grande eleganza.

 

Parlando delle eccellenze nel matrimonio a Roma, non raccontiamo solo location esclusive ma con grande piacere citiamo California Catering.

Fin dall’inizio della propria storia, ormai quasi cinquant’anni or sono, California Catering ha posto al centro dei propri sforzi la qualità della proposta di cucina.

Una lunga ricerca di fornitori, che garantisce l’eccellenza delle materie prime (dalle verdure al pesce, dalla carne alla frutta), e l’altissimo livello di preparazione dei propri chef, pasticceri e gastronomi, hanno permesso al California di proporre una linea di cucina artigianale di livello straordinario, tendenzialmente mediterranea ma che all’occorrenza non si proibisce influenze internazionali e slanci di modernità e avanguardia.

Un appassionato e collaudato team, guidato da Alessandro e Silvia Tirindelli, è sempre pronto a rispondere a ogni genere di richiesta garantendo pulizia dei sapori e soddisfazione dei palati più esigenti, cucendo addosso a ogni evento piatti originali e pensati ad hoc per l’occasione. Una cura e una ricerca che si rispecchiano anche nell’ampia scelta della carta dei vini e nell’attenzione alla proposta di cocktail alcolici e non.

Questa preparazione e questa predisposizione all’ascolto sono fondamentali per comporre il menu di nozze adatto ad ogni esigenza, stilistica e culturale, soprattutto quando lavori con sposi ed ospiti provenienti da tutto il mondo.

Dalla grande tradizione italiana con la pizza preparata a vista durante gli aperitivi alla linea “stellata” nata dalle collaborazioni avute negli anni con i premiati nomi della ristorazione, con California Catering ho sempre trovato la giusta risposta accompagnata da una grande sorriso.

 

Ci allontaniamo da Roma di pochi passi per incontrare una delle location di matrimonio più conosciute in Italia ed all’estero, grazie agli illustri nomi internazionali che la hanno scelta per il proprio ricevimento di nozze: parliamo di Castello Odescalchi.

Sei secoli di storia raccontati attraverso le antiche armi, gli arredi, i dipinti, i manoscritti, le decorazioni e gli affreschi: aperto al pubblico dal 1952 per volontà del principe Livio IV Odescalchi e grazie all’attuale gestione della principessa Maria Pace, che sostiene un sapiente e costante lavoro di tutela e restauro, il Castello di Bracciano accoglie ogni anno oltre 60.000 visitatori, turisti e studiosi.

Ma non solo museo, anche e, dal nostro punto di vista, soprattutto eleganti sale, incantevoli giardini: il Castello offre una straordinaria varietà di spazi al chiuso e all'aperto, perfetti per ospitare una cerimonia intima o un grande evento fino a mille persone.

Come già scritto cornice d'eccellenza per numerosi matrimoni glamour, il castello di Bracciano è stata la prima scelta di molti vip come Tom Cruise e Katie Holmes, Eros Ramazzotti e Michelle Hunziker, Laura Freddi e Claudio Casavecchia, Tyrone Power e Linda Christian ed infine Martin Scorsese e Isabella Rossellini.

Terrazza vista lago, il giardino segreto per le cerimonie, la corte maestosa, le sale molto ampie e le segrete per la festa danzante, oltre alle antiche cucine ed agli appartamenti per le preparazioni.

Tutto nella massima privacy al riparo da sguardi indiscreti.

 

Lavorando a Castello Odescalchi ho avuto il piacere di conoscere Sanda Pandza, anche lei wedding planner storica resident al castello e grande professionista.

Nata a Spalato (Croazia), Sanda Pandza si è trasferita a Roma nel 1991 e nel 2001 fonda Sanda Pandza Event, iniziando a collaborare come Wedding & Event Manager presso il Castello Odescalchi di Bracciano. Grazie alla sua professionalità ed alla sua personalità, carismatica e discreta allo stesso tempo, Sanda ha saputo rappresentare negli anni una delle proprietà più importanti dello scenario italiano del wedding diventando lei stessa un punto di riferimento nel settore.

 

Accanto a queste istituzioni del wedding, ed in particolare del destination wedding, Roma ha moltissimi luoghi segreti, celati a sguardi troppo sfrontati e salvaguardati dai canali più inflazionati.

Tra le doti di un wedding planner, oltre ad una evidente predisposizione al problem solving e capacità organizzativa, è importante vi sia un profumato bouquet di determinazione, creatività, professionalità e riservatezza. Ma ritengo che la grande forza di un wedding planner risieda nella rete relazionale e nel riconoscimento da parte del settore costruiti negli anni.

A volte la risposta giusta per un matrimonio, per realizzare il sogno degli sposi, non è esposta in vetrina e occorre scovarla tra i preziosi nascosti.

Ma questo non è vero solo nel mondo del Wedding, lo è per quasi tutti i settori e proprio con questa logica nasce Beyond the gates: un progetto voluto da due fratelli, Giacomo ed Alessandro Cavazza, un architetto e un albergatore, che hanno deciso di trasformare la loro passione in un progetto imprenditoriale finalizzato alla scoperta, alla tutela e alla valorizzazione del patrimonio architettonico e artistico privato italiano.

Mission è quella di invitare a scoprire, vivere e godere di luoghi e tenute meravigliosi e spesso sconosciuti da tutto il Paese. Obiettivo è quello di sbloccare le porte di queste gemme nascoste che normalmente sono off limits per il pubblico: seppur storiche e abbaglianti, non sono monumenti senz'anima, monumenti vuoti, ma sono comunque case di famiglia, luoghi dove la gente reale vive la vita reale.

Vivere un'esperienza con Beyond the gates apre le porte alla scoperta dell'Italia da una prospettiva completamente diversa: piuttosto che accogliervi come semplici visitatori o inquilini, Beyond the gates vi invita a vivere e a sentirvi parte della vita di ogni luogo che andrete a scoprire e, allo stesso tempo, sostiene gli stessi custodi di quelle case storiche.

Perché in un mondo sempre più virtuale, connesso e veloce, il vero lusso è la lentezza e l’autenticità.

 

Non si può però terminare una diretta come questa su Roma senza alcuna citazione alla Dolce Vita, allora andiamo direttamente a Cinecittà, dove ci accolgono il Direttore Eventi Giancarlo DI Gregorio e la project Manager Emanuela Miani.

Gli Studi, fin dal 1937 centro della produzione cinematografica nazionale e riferimento importantissimo a livello mondiale, hanno una posizione esclusiva anche negli eventi di comunicazione.

Cinecittà accoglie gli ospiti con la sua atmosfera onirica, rivelandosi poco a poco come un complesso unico al mondo e in continua trasformazione. I suoi grandiosi set cinematografici e i suoi teatri di posa fanno riemergere dal nostro immaginario storie e personaggi del grande cinema e sono in grado di trasformarsi per accogliere e dare luce a momenti di comunicazione e intrattenimento.

 

 

A Cinecittà è stato anche dedicato un parco a tema: Cinecittà World, dove alle citazioni del cinema si aggiunge la componente ludica del parco divertimenti. Ideale per tornare bambini in un pre-wedding o per un evento privato o istituzionale non convenzionale.

 

Ma Roma e non solo Roma, per chi ama un sapore più country vi sono le splendide tenute come Villa Livia, Villa Dei Quintili, la Tenuta di Fiorano, tenuta di Ripolo.

Se invece il sogno è il matrimonio in castello, oltre a Bracciano citiamo i Castelli Odescalchi di Santa Marinella e di Palo Laziale, dove la maestosità del castello parla con quella del mare che lo abbraccia.

 

Arrivati al mare citiamo La Posta Vecchia, un voluttuoso rifugio in riva al mare amato dagli imperatori romani, un palazzo rinascimentale per la nobile famiglia Orsini e casa privata di un milionario che l’ha arricchita con preziosi tesori. Infine, con un tipico slancio di passione italiana, Roberto Sciò, che confessa di avere una storia d’amore con la bellezza, ha trovato La Posta Vecchia così irresistibile che ha deciso di renderla la residenza privata della sua famiglia.

La Posta Vecchia è in perfetto equilibrio tra l’esuberanza barocca di un film di Fellini e la sua celebre eleganza. Gli ospiti vivono così in un luogo unico, tra mosaici romani e antichi pezzi d’arte.

Pranzi in giardino e cene di alta gastronomia in riva al mare, illuminati dalla calda luce del tramonto.

La Posta Vecchia offre 19 camere e suite e la villa può essere interamente riservata per la celebrazione del matrimonio in grande stile.

 

 

Ringraziamo i nostri partner per la gradita partecipazione al #weddingtourinitaly

White Notes Wedding Planner & Mauro Adami 

wnm

9 maggio 2020

Condividi


LEGGI ANCHE

Tutti gli articoli "wnm" »

Mara

 

Con oltre 400 matrimoni organizzati, Mara è Wedding Planner da 13 anni e fianco a fianco con partners e professionisti innamorati del proprio lavoro: l’idea creativa, il budget, il progetto, dettagli, precisione, affidabilità.

 


Copyright © WHITE NOTES - Tutti i diritti riservati / webdesign ovosodo / credits

Credits

Special thanks to all the photographers for giving a "forever" to my commitment:
Cristiano Ostinelli Photographer; Fotomartiz ; Ray Clever; Daniele Torella Photographer; Lucia Brusetti Photographer; Luca Rajna Progetti Fotografici; Pictures of wedding; Piero D’Orto

Tutte le immagini ed i contenuti del sito e dei canali social che fanno riferimento a White Notes sono protetti da copyright; ne è vietata la riproduzioni e l’utilizzo senza l’autorizzazione di White Notes e dei fotografi proprietari dei diritti.